ORARI: lunedì, mercoledì e giovedì
dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 18:00

News

Il caos in Libia non deve far rimpiangere Gheddafi
Il caos in Libia non deve far rimpiangere Gheddafi

“Sì, ha ragione, l’ho sempre pensato anche io”, è stato il commento della mia sorella maggiore. Stava guardando il film L’ordine delle cose per la prima volta con me, dopo il mio ritorno a Tripoli. Il suo commento si riferiva a questo dialogo tra Coiazzi (Giuseppe Battiston) e Corrado (Paolo Pierobon)

Coiazzi: “Sai cosa mi manca davvero dell’Italia? I colori. Pensa a Catania ad esempio. Catania è nera, Siracusa è gialla, Udine è bianca, Bologna è rossa. Modena che colore è?”.
Corrado: “Rossa?”.
Coiazzi: “Gialla. Modena è gialla. Qua invece è tutto irrimediabilmente beige. I muri, le strade, la sabbia… perfino io. Ovunque tu vada, c’è dappertutto lo stesso identico colore. Che paio di coglioni”.

Non so su cosa di preciso fosse d’accordo, se sul fatto che ogni città ha il suo colore o sull’assenza di colori in Libia. Stavo per chiederglielo quando si è fermata per un momento e ha aggiunto: “Ultimamente però è più grigio, il grigio ha preso il posto del beige”.

 

link alla notizia completa: https://www.internazionale.it/notizie/khalifa-abo-khraisse-2/2017/11/10/caos-libia-gheddafi

Ti è piaciuta questa news?

Condividila sul tuo social preferito :)